Breve storia del venerdì (15.15)

Andavo a cento all’ora e l’amore della mia vita mi è sfrecciato accanto in macchina. Era un cane seduto sul sedile davanti del passeggero e nella frazione di un secondo i suoi occhi pieni di bava hanno incrociato i miei.

Annunci

Calcutta – Cosa mi manchi a fare

Cantare a squarciagola, 

come versare acqua ossigenata sulle ferite aperte del cuore! 

brucia, fa male… 

ma qualcuno dice che poi si cicatrizzano!