Mi Sono Rotto il Cazzo – Lo Stato Sociale

Una danza vorticosa che non si sa dove porterà

Conduco io i passi ma la prossima mossa non la conosco ancora

Ad occhi chiusi, convinta che cosí nessuno possa vedermi

Vago alla cieca, continuo a farmi trasportare dal susseguirsi degli eventi

Ho paura di voltarmi e scoprire cosa sto lasciando indietro, ho paura ad aprire gli occhi per vedere cosa mi trovo davanti

Un burrone

Ci ho lasciato cader giú tutte le parole inutili e superflue, insieme a loro probabilmente ho lasciato svanire anche il buon senso

Consapevole che rischio di capitolarvi giú anche io

Annunci

Dammi un bacio che fuori è la rivoluzione che non passerà in Tv

Il brianzolo con il santino del Duce (e una parte dei miei cari milanesi) va a messa tutte le domeniche dopo aver bestemmiato il sabato sera tra una tirata di coca e un vodka lemon.

Se fumi le canne, sei comunista.

Piange il martedí sera quando muore il cane protagonista del film e a suon di hashtag alla Salvini esulta alla notizia dei 700 morti a Lampedusa.

Se non credi in Dio, sei comunista.

Perbenisimo…. Cattiveria la chiamo io! Stupidità e ignoranza.

Di chi studia economia e va a lavare i piatti a Londra o a Sydney perchè “là si sta bene e imparo l’inglese”, perchè in Italia non c’è lavoro e “pulire i cessi degli italiani” – “no grazie mamma se no piange”.

Coglione che vendi il culo agli stranieri a casa loro, e a casa tua dici allo straniero di tornare a casa sua.

Se studi arte, sei comunista.

No! Non lo sono. O forse si…

Vado a destra, vado a sinistra.

No, non sto parlando di politica o ideologie sociali… Sto parlando della merda che avete nel cervello!

Fumo le canne, non credo in Dio e studio Arte…. E so cos’è l’amore.