Sapete cosa mi mette ansia?

Mi mettono ansia le persone che non riescono mai ad essere felici e devono scaricare i loro inutili lamenti sulle altre persone. (per fortuna sono brava a spegnere e riaccendere il cervello a comando solo quando parlo con altri e avere la capacità di capire all’ultimo momento di cosa cazzo stavano parlando per annuire e simulare un grugnito)

Mi mette ansia la Pepsi. (l’unica vera dipendenza è quella per caffè e coca cola combo perfetta)

Mi mettono ansia le persone basse. (ad eccezione dei miei migliori amici che li uso come cuscini quando sono stra fatta)

Mi mettono ansia i post virali di cani e animali maltrattati.

Mi mettono ansia le persone che vivono come se fossero chiuse dentro una bolla di sapone così da sentirsi protetti e da non provare il bisogno e la voglia di conoscere il mondo che gli circonda però poi piangono quando muore il cane in un film o si sentono brave persone per l’elemosina e la preghierina in chiesa per i bambini poveri.

Mi mette ansia l’estate e le corse folli e disperate a prenotare le vacanze. (grazie a chissàchi sono un essere particolare che odia il mare, le vacanze prenotate e i giri turistici da ignoranti. Per fortuna odio le agenzie di viaggi e i tour vacanze.)

Mi mettono ansia le persone che si lamentano del cibo.

Mi mette ansia la gente che ti chiede che programmi hai per le due misere settimane di ferie solo per avere l’occasione di raccontarti per filo e per segno le vicissitudini del loro planning in progress per le vacanze, ma fanculo io odio l’estate quindi con me non potete neanche iniziare ad elogiare le vostre doti da sunbathing.

Mi mettono ansia le ragazze in minigonna e scollatura provocante.

Mi mettono ansia quegli individui che non riescono ad essere felici per i tuoi piccoli traguardi perché devono sempre essere al centro dell’attenzione quindi ti fanno pesare il fatto di averglielo detto o addirittura di essere riuscita a raggiungere i tuoi obbiettivi senza avergli riservato un posticino nel tuo angolo di misero successo personale (fanculo ancora una volta sono una persona che si tiene tutto dentro e poi te lo sbatte in faccia su facebook che tanto è tutto mainstream).

Mi mettono ansia le situazioni di disagio.

Mi mette ansia sapere che c’è chi sta meglio di me e c’è chi sta peggio di me ma non poter farci nulla né per gli uni né per gli altri né tanto meno per me stessa.

Mi mettono ansia le serate in discoteca.

Mi mette ansia la suddivisione dei pasti tra colazione, pranzo, cena e merenda. (Se voglio mangiare il kebab del cavaliere in pt. Genova con la salsina bianca alle 10 di mattino o la pizza con le patatine fritte alle quattro di notte non vorrei sentirmi chiedere se sono in chimica, perchè magari sì ho fumato canne ma può anche solo essere normale visto che ho sempre fame).

Mi mette ansia il minestrone.

Mi mette ansia questo post che ho scritto ignorando le regole grammaticali e l’uso corretto della punteggiatura perché non mi sono neanche fermata a pensare o a rielaborare tutti i pensieri che mi passavano per la testa.

Mi mette ansia il mascara.

Mi mette ansia la parola ansia perché ormai fa molto hipster e quindi è usata da tutti mentre io sono una persona che riesce benissimo a gestire l’ansia e non soffro d’ansia e non dico mai che ansia se non quando mi scappa la cacca.

 

Annunci