Dance like we’re making love – Ciara

Ecco arrivati i giorni di mezzo, a cavallo tra una cena e una festa. Si respira ancora il profumo di questo Natale che peró è passato con la stessa fretta con cui è arrivato e già si percepisce una vena malinconica.

Queste sere ha iniziato a far freddo sul serio, tanto che si vorrebbe uscire tenendo il pigiama sotto i vestiti. È cosí che allora ci strigiamo tutti piú vicino e automaticamente ci specchiamo negli occhi di quegli amici che sono sempre i soliti, che non potrebbe essere altrimenti, che gli auguri sono fatti con il cuore, per cui il natale torna ad essere natale e forse lo è tutti i giorni con loro, se no non lo è mai.

Sorrisi allargati e fin troppo sinceri congelati dal freddo che ha allontanato senza accorgersi qualcun altro.

Si inizia a fare spazio e poi ci si abbandona alla notte, 

che in facili sogni spera l’impossibile.

E poi ci si sveglia con un dolce pensiero, malinconico ma che sembra reale. Così reale che i propri desideri prendono il posto dei buoni propositi per il nuovo anno.

Tanto si sa, i buoni propositi sono solo delle cattiverie che si fa a se stessi.

Annunci