Mi Sono Rotto il Cazzo – Lo Stato Sociale

Una danza vorticosa che non si sa dove porterà

Conduco io i passi ma la prossima mossa non la conosco ancora

Ad occhi chiusi, convinta che cosí nessuno possa vedermi

Vago alla cieca, continuo a farmi trasportare dal susseguirsi degli eventi

Ho paura di voltarmi e scoprire cosa sto lasciando indietro, ho paura ad aprire gli occhi per vedere cosa mi trovo davanti

Un burrone

Ci ho lasciato cader giú tutte le parole inutili e superflue, insieme a loro probabilmente ho lasciato svanire anche il buon senso

Consapevole che rischio di capitolarvi giú anche io

Annunci