Tana

Pioggia, febbre e un libro di economia da finire: gli ingredienti perfetti per una giornata chiusa in casa.
Ho finito le sigarette e non so se usciró di casa a comprarle; oggi non fumo.
Mi sento già in colpa perchè non so se avró le forze di andare a danza, ma vince il buon senso e il mal di testa.
Mangio uova sode sul divano e Fox Crime +1 (importante, perchè io sono sempre in ritardo di un’ora) offre la maratone di Law&Order SVU, ma tra poco su Fox +1 iniziano i Simpsons.
Le chiamo le giornata senza effetti sorpresa, perchè non succede nulla ora e non succederà nulla dopo.
Un pó come tutte le giornate passate, ma in questo modo io mi sento al sicuro, mi tengo alla larga da possibili colpi di scena.
Ignoro i messaggi che richiedono un certo impegno per pensare alla risposta e per cui rischio un invito a cena.
Ignoro possibili pretendenti per la mia indisposizione sentimentale.
Ma non mi dispiacerebbe ricevere un TUO messaggio (18 giorni); in quel caso potrei rinunciare alla mia sicura tranquillità per concentrarmi su di te (il mio inconscio già lo fa).

Annunci